CHI SIAMO

Statuto della Camera Minorile Distrettuale “Primo Polacco – Francesco Perrotta” di Catanzaro

Conto corrente bancario
C/o CREDEM Piazza Serravalle
Catanzaro

IBAN:
IT55E0303204400010000000274

(scarica)

(MODULO DI ISCRIZIONE)

La CAMERA MINORILE DISTRETTUALE ” Primo Polacco – Francesco Perrotta ” di Catanzaro, associazione di avvocati senza fine di lucro, è stata istituita (con diversa denominazione) già nell’anno 2000.
Porta anche il nome di Primo Polacco, poiché, in tal modo, si è voluto commemorare un Avvocato prestigioso che si è sempre speso per la propria categoria professionale ed è stato pioniere del diritto minorile nella città di Catanzaro.

Essa si propone, tra l’altro : -di promuovere il diffondersi a tutto campo dello studio e della formazione in diritto e procedura minorile e della famiglia, interfacciandosi con Magistrati, ordinari e minorili, Docenti Universitari (in psicologia, sociologia, psichiatria, pedagogia) ed altre figure professionali o del volontariato che si occupano delle scienze e problematiche dell’età evolutiva, favorendo un approccio multidisciplinare al “soggetto minore”; -di attivarsi per riqualificare non solo la difesa di indagati ed imputati minorenni, promuovendo e favorendo la funzione educativa del processo penale minorile, ma pure quella di minorenni coinvolti in procedimenti civili; -di favorire la fuoriuscita del minore dal circuito penale ed assicurarne il più rapido reinserimento nella società; di monitorare le attività connesse al Tribunale per i Minorenni di Catanzaro e di elaborare attività sinergiche con le Procure presso i Tribunali Ordinari facenti parte del Distretto, nei procedimenti nei quali i minori risultano essere persone offese da reato, così da tutelare la specificità del minore.

La Camera si è resa promotrice di numerose ed importanti iniziative. Tra di esse, ci si limita a rammentare :
-due giornate di Studio in Catanzaro e Cosenza ( 15.12.2001-2.2.2002) sul tema ” Prospettive di riforma del Diritto Penale Minorile “, alle quali hanno partecipato eminenti studiosi. Nel corso delle dette giornate si è presa posizione, con vigore, contro i Disegni di Legge N. 2501 e 2517, che prevedevano anche la soppressione degli attuali Tribunali per i Minori e l’abbassamento del tetto di non imputabilità per i minori. Anche per quella presa di posizione, l’iter dei detti disegni di legge è stato bloccato.
-Corso di approfondimento in diritto minorile e della famiglia, della durata di sette mesi, a carattere sia teorico (con l’illustrazione di oltre trenta relazioni) che pratico (con la partecipazione a numerose udienze di processi e procedimenti di varia natura), organizzato nel corso dell’anno 2007 e reso possibile per il contributo assolutamente prezioso non solo di valenti magistrati del Tribunale e della Procura per i Minorenni di Catanzaro, ma anche di validi magistrati di questo Tribunale Ordinario, di rinomati docenti universitari e di avvocati esperti del settore, di un valido la Camera ha organizzato.
-Donazione all’IPM di Catanzaro, a fine corso, di forno elettrico e di tutta l’attrezzatura necessaria per la preparazione delle pizze e successiva organizzazione, con l’ausilio della Camera di Commercio di Catanzaro e del Suo Presidente, Dott. Walter Abramo, di un corso per l’apprendimento dell’arte della pizza, tenuto da maestro pizzaiolo e concluso con il rilascio dei relativi attestati. Da allora, la detta attrezzatura viene utilizzata per altri corsi.
-Convegno dell’ottobre 2010 sul tema “Maltrattamenti sui minori e dei minori. Aspetti medico- legali”, della durata di un giorno intero, con la partecipazione di dieci relatori, tra i quali conosciuti Professori di diritto, magistrati di provata esperienza, avvocati conoscitori del diritto minorile, esperti psicologi giuridici.
-Convegno dell’aprile 2013, sul tema “Violenza sessuale su minore”, con la partecipazione di quattro relatori, tra di essi dell’eminente studioso, psichiatra, Prof. On.Alessandro Meluzzi e con quattro interventi programmati.
-Convegno del giugno 2013, dal titolo “Separazione, Divorzio, Affidamento-Linee guida per la tutela dell’interesse dei minori nella famiglia divisa”, che ha visto la presenza di quattro qualificati relatori (magistrato di Corte d’Appello, psicologo giuridico Presidente Società Italiana Scienze Forensi, Prof.ssa Ordinario di psicologia dello sviluppo e dell’educazione, avvocato minorile Past Presidente dell’Unione Nazionale Camere Minorili) e si è concluso con l’intervento di avvocato minorile membro del Direttivo di questa Camera.

Di altri convegni si può avere notizia consultando il sito web della Camera: www.cameraminoriledistrettualecatanzaro.it e quello dell’UNCM: www.camereminorili.it.

La Camera si sta prodigando in altre iniziative volte a propalare la cultura del minore e la necessità del rispetto e dell’applicazione di fondamentali principali quali: la preminenza dell’interesse del minore rispetto a tutti i soggetti con i quali interagisce nei processi e procedimenti che lo coinvolgono (siano essi civili, penali od amministrativi), il diritto del minore all’ascolto. Principi definitivamente consacrati nelle convenzioni di New York e di Bruxelles, nella Legge 54/2006 c.d. dell’affido condiviso, nelle Linee Guida “sul processo a misura di minore” adottate dall’Unione Europea (Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa il 17.11.2010), nella Legge 219/2012 e 154/2013 sulla filiazione.

E’ oggi fattivamente impegnata per l’adozione di due protocolli d’intesa : uno relativo all’ascolto del minore ed un altro relativo all’applicazione della nuova normativa sulla filiazione.

Le predette iniziative sono state rese possibili per il comportamento tenuto dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati Distrettuale di Catanzaro che manifestato sempre disponibilità per questa Camera Minorile e per l’entusiasmo e l’interesse costantemente manifestati per le iniziative della Camera Minorile Distrettuale di Catanzaro, dai Professori, Magistrati, Avvocati, esperti dell’età evolutiva ai quali ci si è rivolti.
La Camera ha pure intrapreso significativi percorsi di legalità per i minori in alcuni istituti scolastici della Città, che hanno visto la nutrita partecipazione di studenti e professori.
Ha intenzione di proseguire nell’attività intrapresa, migliorandola sempre di più, favorendo iniziative che possano valere a tutelare in maniera sempre più efficace l’interesse ed i diritti dei minori e curando di mantenere un rapporto sempre più proficuo con le Istituzioni.

 

Il sito web della Camera Minorile Distrettuale di Catanzaro è on line dal 12 maggio 2014

One comment

  • monia mauro

    Complimenti all’iniziativa di chi dimostra senso di altruismo e tutela verso i soggetti deboli.
    Questa pagina esemplifica proposte coinvolgenti e spunti di riflessione per tutti gli operatori del diritto.
    Grazie

Rispondi a monia mauro Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *